Social

Com’è cambiato il marketing con i social

Il marketing è da moltissimi anni il vero e proprio motore del successo di ogni attività, e nel tempo si è sempre più evoluto perfezionandosi e divenendo un vero e proprio specchio di quello che è il compratore medio. Non si deve fare marketing solo per pubblicizzare un prodotto, ma anche per mettere in campo tutti i giusti strumenti per convincere il cliente finale a comprarlo.

Se prima il tutto si limitava a televisione e riviste, ad oggi grazie alla forte diffusione di internet e la comparsa dei social media, il marketing è radicalmente cambiato andando a prendere binari diversi che hanno molto accelerato gli stessi processi. Infatti, se prima il ritorno della pubblicità e delle strategie di marketing era più lento e diluito nel tempo, oggi con i social media l’impatto di una campagna di marketing ha effetti molto più rapidi e immediati.

Perché i social sono oggi il principale polo di successo

I social hanno cambiato il modo di fare marketing, in quanto non si viene più visti se non si fa una strategia mirata che ci rappresenti all’interno di questo mondo virtuale. Basti pensare a come siano strutturati i social media, ovvero che sono costruiti intorno ad una vasta e presente community, e la forza che li rende sempre più forti sono le numerosissime interazioni che ci sono tra gli utenti che fanno parte di questa grande “vasca” contenitrice che è la rete.

Essendo che questi social media sono divenuti oggi una vera e propria fonte di informazione molto popolare, è normale che al suo interno le persone oltre che confrontarsi sulle loro vite e le loro abitudini, si confrontino anche su quelli che sono i gusti personali e che vadano alla ricerca dei loro prodotti preferiti, nonché parlare nei forum di quelli che sono i desideri in fatto di acquisti. Questo chiaramente rende necessario e obbligatorio che un brand sia presente e ben rappresentato all’interno dei vari social media, non solo a carattere nazionale ma qualora si parli di un marchio che opera in tutto il mondo, è chiaro che esso debba essere presente a livello globale nel mondo virtuale.

Fonti:

– l’agenzia di marketing di Milano Guru

– Noi siamo il Futuro

– Psicologia del lavoro