Windows 10: il nostro parere

windows-10Dopo poco più di un anno dall’uscita di Windows 10, dopo uno sconvolgente Windows 8 che ha visto intraprendere dalla Microsoft un enorme cambiamento sotto diversi punti di vista, siamo pronti a dare una valutazione definitiva a questo nuovo sistema operativo. Partiamo col dire che l’user experience è stata notevolmente migliorata e l’utilizzo di Windows non è mai stato così rapido e intuitivo. Ma vediamo nei dettagli cosa è cambiato e quanto convenga, dopo un anno e una serie di aggiornamenti, passare a questo nuovo sistema.

Dopo Windows 8 si ritorna al vecchio stile: nasce un sistema pratico e intuitivo

Iniziamo col dire che Windows 10 era stato rilasciato gratuitamente, con un arco di 12 mesi per aggiornare Windows 8.1 senza sborsare nemmeno un centesimo. Il rischio di usufruire di un sistema appena nato è risultato, dopotutto, perlopiù nullo. Certo, l’inizio può non essere stato tutto rosa e fiori, ma dando una valutazione a diversi mesi di distanza non si può negare l’enorme passo in avanti fatto dalla Microsoft.

Quali sono, quindi, le novità di Windows 10? Innanzitutto, le app che invadevano Windows 8 e lo rendevano poco funzionale sono state racchiuse nel menu Start, rendendole molto meno fastidiose e decisamente più accessibili. E, parlando dell’icona Start, è impossibile non notare la barra di Cortana posizionata proprio a fianco. Un assistente vocale che nulla ha da invidiare ai rivali Siri e Google.

L’altra novità che salta subito all’occhio è il nuovo browser targato Microsoft: Edge. Con un icona che, inizialmente, può essere confusa con quella di Internet, riesce a favorire notevolmente l’esperienza dell’utente, con la possibilità di scrivere appunti su una pagina web e una velocità da fare invidia a qualunque altro browser. Ci sono ancora dei dettagli da sistemare, ma, tutto sommato, il giudizio non può che essere più che positivo.

Tra le altre funzionalità c’è l’introduzione di un’icona per le notifiche nella barra applicazioni e di più desktop da utilizzare. In linea generale, il sistema appare più moderno e riporta gli utenti al vecchio Windows 7 completamente rivoluzionato da un 8 che lo si poteva o amare o odiare. Con Windows 10 non c’è questo pericolo, lasciandosi alle spalle una serie di conquiste.